Covid-19: come ne usciamo?

Il Covid-19 ha provocato una pandemia a livello globale. Tutte le nazioni sono coinvolte. L’Italia sta subendo ingenti danni economici. Passata l’emergenza sanitaria tutti ci sforzeremo di tornare a fare quello che facevamo prima e cercheremo di riappropriarci ognuno della nostra vita, sforzandoci di dimenticare queste nere giornate. Il Governo si è attivato da subito in maniera concreta sia per gestire l’emergenza sanitaria sia per gestire l’emergenza economica, varando un “Decretone” con misure di ogni genere che appare però del tutto inadeguato per il tessuto economico, professionale ed imprenditoriale della Nostra Italia.

Vogliamo aprire insieme un canale di comunicazione diretto con il MEF, con il MISE e con il Ministero del Lavoro?

Nel corso dell'attuale Covid-19 e superata l'emergenza, come pensi di gestire le seguenti criticità nell'ambito dello svolgimento della tua attività?

• Perdita di clienti e di fatturato
• Perdita della redditività
• Crisi di Liquidità
• Impossibilità a pagare i fornitori
• Impossibilità di pagare le imposte dirette ed indirette
• Impossibilità di pagare i contributi
• Impossibilità di pagare le rate del Mutuo
• Impossibilità di incassare i crediti
• Rischio di intaccare il mio rating bancario
• Rischio di essere segnalato alla centrale rischi di Banca d’Italia
• Ho emesso assegni Post Datati prima della Pandemia che non riesco a coprire
• Impossibilità di pagare l’affitto
• Impossibilità di pagare il Leasing
• Impossibilità di pagare le retribuzioni
• Impossibilità di pagare il TFR nel caso di dimissioni dei dipendenti
Image placeholder

Cosa possiamo chiedere?

Abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti, per aumentare e migliorare le nostre richieste.

  • Una sospensione da adesso e per i successivi 12 mesi post emergenza di ogni tassa diretta ed indiretta oltre che di ogni contributo;

  • Recupero delle imposte e contributi sospesi in 120 rate costanti senza interessi.

  • Rimodulazione di tutte le rateizzazioni pregresse fatte con Agenzia della Riscossione a 120 mesi a partire dal mese successivo a quello della cessazione del COVID 19;

  • Accesso immediato al fondo Garanzia MCC con procedure più snelle anche a favore di aziende che hanno avuto problemi con la Centrale Rischi tenuta da Banca d’Italia;

  • Per tutti gli operatori economici che hanno un fatturato inferiore a 500.000 euro concessione di una iniezione di liquidità di almeno 50.000 da restituire in 60 mesi zenza interessi mediante sottoscrizione di cambiale “virale”;

Vuoi aderire alla nostra campagna?

Insieme possiamo far sentire la nostra voce verso le istituzioni, avere più forza per poter definire una strategia condivisa.

Restiamo in contatto